Alberione Opera Omnia
 


 

Indicazioni bibliografiche

  Autore

Don Giacomo Alberione
  Titolo Opera FESTE DI MARIA
  Scritta nel 1951
  Anno Ed 1954
  Lingua Italiano
  Pagine Totale 208
  Destinatario Società San Paolo
  Forma Testo
 

Continua la lettura

0
BRANO



     
Codice:
60742

SCHEDA - Capitolo: Introduzione   Contesto:contesto Pag.: 5


Introduzione

Maria nella Liturgia. - Che cos'è la Liturgia? La liturgia e il complesso delle parole, cerimonie ed atti di culto pubblico ed ufficiale, con cui la Chiesa onora e prega la SS. Trinità, Gesù Cristo, la Vergine SS., i Santi.
La Liturgia e il servizio di corte della Chiesa innanzi al Re Divino è il culto sociale, da essa regolato; è il più degno che la creatura possa dare all'Altissimo.
Vi sono tre specie di preghiera. Bella è la preghiera privata del cristiano che, nel segreto della sua camera, o nella mistica penombra del tempio, si eleva a Dio sopra le ali della fede e dell'amore. Gesù Cristo e la Chiesa vogliono questa preghiera e la comandano ad ogni fedele (cfr. Matt. 6,6).
Più efficace è la preghiera collettiva; di due o più persone che si uniscono per lodare il Signore, invocarne la misericordia, ringraziare la divina Bontà. Disse infatti Gesù Cristo: «Qualunque cosa due di voi si accordano a domandare in terra, sarà loro concessa dal Padre mio che è nei cieli » (Matt. 18,19). E la ragione è pur dichiarata: «Ove sono due o tre raccolti in nome mio, io sono in mezzo a loro» (Matt. 18,20). È Gesù, che prega con essi.
Ma più sublime è la preghiera liturgica. Qui è la Chiesa medesima, mistico corpo di Gesù
 
 

www.operaomnia.alberione.org

 
   
 

Copyright © 2020 Famiglia Paolina
Powered by: www.paulus.net