Alberione Opera Omnia
 


 

Indicazioni bibliografiche

  Autore

Don Giacomo Alberione
  Titolo Opera ALLE FIGLIE DI SAN PAOLO 1954
  Scritta nel 1954
  Anno Ed 2007
  Lingua Italiano
  Pagine Totale 310
  Destinatario Figlie di San Paolo
  Forma Testo
 

Continua la lettura

0
BRANO



Sigle-Legenda
     
Codice:
43407

SCHEDA - Capitolo: ESERCIZI SPIRITUALI – GROTTAFERRATA – 11-20 NOVEMBRE 1954   Contesto:contesto Pag.: 205


ESERCIZI SPIRITUALI – GROTTAFERRATA
11-20 NOVEMBRE 1954


Di questo corso di Esercizi sono pervenute sette istruzioni di Don Alberione. Ciò fa supporre che non tutte le meditazioni siano giunte a noi oppure che il Primo Maestro sia stato affiancato nella predicazione da un altro sacerdote. Nella cronaca del tempo non si riscontra alcun cenno a questi Esercizi. Il corso è dettato alle sorelle della Casa di Grottaferrata, denominata anche Casa delle scrittrici.
Le meditazioni si strutturano principalmente su due temi di fondo: la vita religiosa paolina e l’apostolato.
E’ pressante l’invito a vivere il primo e fondamentale comandamento della carità, ossia investire pienamente le capacità di mente, volontà, cuore, forze fisiche per amare Dio e il prossimo, soprattutto la mente «la facoltà più perfetta che abbiamo, dalla quale dipendono i sentimenti, dipendono le abitudini, dipende la vita pratica» (III). Ricordare che si è cristiane e religiose (IV).
Ciò che specifica la vocazione è l’apostolato. Sono frequenti i riferimenti alla redazione, «il primo apostolato della Congregazione» (I). Nella redazione le Figlie di San Paolo sono chiamate a «mettere a servizio di Dio tutte le energie» (VI), tutto il tempo. Ciò richiede «la retta intenzione», «fare le cose bene, ossia compiere il proprio ufficio con la testa, con l’applicazione, con le forze di cui disponiamo e con la dedizione che ci è possibile» (V).
Ricordare che si è «strumenti di Dio, la penna di Dio, la voce di Dio, in maniera relativa si è come gli evangelisti» (VI).
Monsignor Montini, arcivescovo di Milano, in un suo discorso agli scrittori diceva : “Voi prendete la parola di Dio e la vestite di inchiostro, di caratteri, di carta e la mandate nel mondo così vestita”, e il Primo Maestro completa: “È la parola di Dio, vestita così, è il Signore incartato, e voi date agli uomini Dio incartato, come Maria ha dato agli uomini Dio incarnato. Incartato e incarnato si corrispondono. Quindi: Opus fac Mariae: fa’ l’opera di Maria” (VII).

 
 

www.operaomnia.alberione.org

 
   
 

Copyright © 2016 Famiglia Paolina
Powered by: www.paulus.net