Alberione Opera Omnia
 


 

Indicazioni bibliografiche

  Autore

Don Giacomo Alberione
  Titolo Opera ALLE PIE DISCEPOLE DEL DIVIN MAESTRO 1958
  Scritta nel 1958
  Anno Ed 1986
  Lingua Italiano
  Pagine Totale 300
  Destinatario Pie Discepole DM
  Forma Testo
 

Continua la lettura

295
BRANO



Sigle-Legenda
     
Codice:
12048

SCHEDA - Capitolo: 32. PREPARAZIONE AL SANTO. NATALE: «PACE AGLI UOMINI»   Contesto:contesto Pag.: 283-284 Num.: 295


Poi la pace fra gli uomini. E allora abbiamo da chiedere la pace nella Chiesa: quam pacificare, custodire, regere digneris1. Gli eretici, gli scismatici hanno rotto l'unione, quindi rotto la pace, perché si son distaccati dalla Chiesa, o per gli errori, quindi eretici, o per la disobbedienza alla autorità legittima della Chiesa, quindi scismatici. E dobbiamo sempre pregare, particolarmente nel Natale perché questa pace si conservi e si ripari e ritorni là, dove è stata guastata, dove è stata rotta questa pace. Che ritornino i dissidenti alla Chiesa: quam pacificare, custodire et regere digneris.
Naturalmente ci vuole il sacrificio, ci vuol la buona volontà, per i dissidenti: rinunciare, cioè, a certe loro idee e a certe loro vedute e volontà, a certi atteggiamenti, a certe posizioni prese contro l'autorità della Chiesa.
Poi, vi è la pace col prossimo, pure fra nazione e nazione. E ce n'è tanto bisogno di pregare per questo, nei tempi che corriamo. Mentre che gli angeli cantano la pace, augurano la pace agli uomini, sulla capanna di Betlemme, dall'altra parte gli uomini preparano armi, sempre più micidiali...
 
Note
1Missale Romamum, Canon Missae, «Te igitur».
 

www.operaomnia.alberione.org

 
   
 

Copyright © 2020 Famiglia Paolina
Powered by: www.paulus.net